Ovvero: come fare i bagagli e lasciarsi tutto alle spalle (di nuovo, ma stavolta per amore!) senza mai trovarsi a pensare d’aver fatto una cazzata

Thursday, June 15, 2006

Indietro Nel Tempo


Ma che c'è di più bello della mattina d'estate, tre pigne trovate per la strada e un nipote di 4 anni da usare come scusa per tornare un po' bambini?
Quanto tempo era che non schiacciavo pinoli? Troppo, è evidente, perché non mi ricordavo più questo sapore. E non mi ricordavo più della bellezza di un rito: cercare la pigna, trovare il sasso giusto, far uscire i pinoli, schiacciare con la giusta forza e infine gustare dieci secondi di pura estate, di pura infanzia e di completa spensieratezza.


E poi il profumo fresco della resina che ti resta sulle dita per tutto il giorno.
Che cosa c'è di più bello?

5 Comments:

Blogger miss piperita said...

Ci credo, una bellissima sensazione. Anche a me piace fare cose del genere, dedicarsi per un po' ad attività a stretto contatto con la natura.
In più i pinoli son buoni...

16/6/06 2:15 pm

 
Anonymous massillo said...

Che cosa c'è di più bello?
Appena trovero mi faro sentire :)
Un caro saluto

18/6/06 12:10 pm

 
Blogger TeK said...

Oh che bei ricordi della mia infanzia...
A cercare le pigne in pineta e mangiare pinoli...
Che bei ricordi, non ci pensavo da tempo. Grazie Eulinx :*

18/6/06 8:36 pm

 
Blogger Baebs said...

Ciao sono tornata alla base... a presto!
ti scrivo una mail!
Bacioni
Barbara

19/6/06 10:12 am

 
Blogger PiB said...

Fortuna che i bambini ci danno scuse sempre buone per tornare sui passi dei ricordi.

19/6/06 4:19 pm

 

Post a Comment

<< Home

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog