Ovvero: come fare i bagagli e lasciarsi tutto alle spalle (di nuovo, ma stavolta per amore!) senza mai trovarsi a pensare d’aver fatto una cazzata

Friday, June 10, 2005

Perdente!!

Sono stanchissima e ho tanto sonno. Ora mi faccio un giretto in rete, mi strucco, infilo il pigiamone (che a Roma da ieri fa “freddo”) e me ne vado a guardare la tv a letto. Prevedo sonno profondo con fase REM tra meno di un’ora. Più o meno così sarà la mia vita per i prossimi tre mesi.

Sean è tornato in Germania ieri pomeriggio e non so se ci rivedremo prima di settembre. Mi manca già tantissimo, non sono davvero più abituata a stare lontana da lui. E pensare che per 4 anni ci siamo visti una settimana ogni 2 mesi circa. Ma come diavolo ci sono riuscita per così tanto tempo? Saperlo a casa, nella nostra casa, mi fa venire un po’ di nostalgia. Nostalgia per la Germania, incredibile, ma vero…

Al lavoro mi sto rimettendo in carreggiata. Dopo 10 mesi di assenza ho voluto una settimana di “refreshment” perché pensavo di ricordare poco e invece ho scoperto che è come andare in bicicletta. Le dita volano sulla tastiera in modo più automatico che consapevole, ma il in fondo è quello che facevo anche prima! Ho scoperto che la mia proverbiale labile memoria ha un modo tutto suo di organizzarsi e con immensa sorpresa eccola far riaffiorare prezzi, dare le giuste informazioni, rendermi capace di compilare e smaltire pratiche e scartoffie varie, senza troppa difficoltà.
E’ sorprendente! Allora non sono così rincoglionita come i miei amici mi ripetono da anni!!

Domani sera verranno qui le ragazze: calorie, cuba libre e chiacchiere, le tre “C” che non mancano mai. E le sigarette? Non mancano mai nemmeno loro quando ci sono le ragazze. Purtroppo devo superare la mia immensa vergogna e confessare che in questa ultima settimana ho fumato. Non dico che ho ripreso, ma ho di fatto comprato più di un pacchetto di sigarette e, pur sentendomi una assoluta perdente senza la benché minima ombra di spina dorsale, ho gioito di quelle zaffate di nicotina pienamente. Ora ho tanti sensi di colpa, ma ricomincerò a controllarmi. Del resto la statistica dice che si fanno almeno 3 tentativi prima di riuscire a smettere definitivamente e se tanto mi da tanto, ho ancora 2 possibilità!

La parola di oggi è Einziger, unico. Non sono certa dello spelling (a dire il vero nemmeno della traduzione, hehehe!) perché non c’è Sean a confermarmelo, ma l’ho sentita in tv e credo d’averla capita. Incredibile, guardo la tv tedesca a Roma…ma sono normale?!?
Bis Bald!

2 Comments:

Blogger TeK said...

Ciao... beh se ti capita di fare un giro in rete e per caso usi MIRC, mi trovi su #angeli o su #amore... Ben lieto di fare due parole... Spero tu riesca a riposarti un pelo...
Un abbraccio

17/6/05 9:34 pm

 
Anonymous rago said...

Ciao Eulink.
Come va? ho provato a contattarti per email, ma credo che non funzioni.
Potresti contattarmi al seguente indirizzo: info@ragoburgo.it

grazie ciao Rago

21/6/05 4:14 pm

 

Post a Comment

<< Home

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog