Ovvero: come fare i bagagli e lasciarsi tutto alle spalle (di nuovo, ma stavolta per amore!) senza mai trovarsi a pensare d’aver fatto una cazzata

Saturday, September 10, 2005

Primo Giorno di Scuola


Schultuete
Originally uploaded by Eulinx.
Il figlio del nostro amico C. comincia quest'anno la prima elementare. Volevo prendergli qualcosa in segno di buon augurio - il primo giorno di scuola è importante - ma quando lo rivedrò sarà già fin troppo tardi.
In Germania, per il loro primissimo giorno di scuola, i bimbi ricevono una Schultuete. Si tratta di un gigantesco cono di cartone colorato, in genere alto più o meno quanto il bimbo stesso, colmo di dolci e di piccoli oggetti utili per la scuola tipo temperini, matite, penne dalle forme particolari. Tutti i bambini hanno una foto del loro primo giorno di scuola abbracciati al loro Schultuete, è una tradizione a cui nessuno può sfuggire e che forse aiuta a rendere un po' meno spaventoso questo importantissimo momento. La foto di Sean a sei anni con il suo cono colorato è molto carina: la sua espressione tesa e il suo sorriso plastico, però, tradiscono una forte emozione che nemmeno l'abbuffata di caramelle ha potuto fargli dimenticare.

Per me il "primo giorno di scuola" è stato ieri, quando ho comprato un manuale di conversazione Olandese e ho cominciato a dargli un'occhiata: è spaventoso! La pronuncia è quasi impossibile e lo spelling sembra davvero difficile. Quello che mi consola è vedere che in realtà moltissime parole sono praticamente identiche all'inglese o al tedesco, quindi credo di poter partire leggermente avvantaggiata...ma ho detto "credo".
Comunque da stasera la "La parola di oggi", solitamente tedesca, viene temporaneamente sostituita con una olandese.
Dunque, vediamo:
La parola di oggi è Naam - nome; Mijn naam is Alessandra. Traduzione ovvia e inizio scontato, ma da qualche parte devo pur cominciare, no?
Aiuto - Help (almeno questa è facile!)
; )

4 Comments:

Anonymous rago said...

Eh si', l'olandese mi suona un po' difficile: ho persino difficolta' a capire gli olandesi quando parlano inglese. Beh, pero' tu arrivi dal tedesco.

Comunque io proseguo col russo, anche se dopo un'estate a contatto con i turisti italiani e distanti dalla grammatica, mi stanno facendo quasi regredire.

Sciasliva.
Rago

10/9/05 10:43 pm

 
Blogger pinklady said...

MMMM l'olandese...mamma mia, io ho difficoltà con l'inglese, il mio cervello non accetterebbe mai di imparare ogni 3x2 una lingua diversa!!!
...che bello il primo giorno di scuola!!!!! xXx

12/9/05 1:06 pm

 
Blogger AriaCielo said...

Il rischio e' che una lingua si sovrapponga all'altra... a me e' successo con il francese e lo spagnolo e (con ben poco rammarico) con il tedesco che ha cancellato il latino.

Pero' l'Olanda deve essere un paese splendido... Fra i paesi europei e' probabilmente quello che mi attira di piu' insieme alla Spagna (non c'entrano niente fra di loro, lo so...)

13/9/05 11:46 am

 
Blogger AriaCielo said...

Per Rago: gli Olandesi che ho consciuto io parlavano tutti un inglese che neanche Carlo d'Inghilterra... Ed erano mediamente BELLISSIMI e INTELLIGENTISSIMI...

Vabbe', sto esagerando un po', pero' in generale si dice che se parli inglese in Olanda te la cavi senza alcun problema - e gli olandesi mi piacciono anche un sacco, ma non ditelo in giro che sono occupata!

Comunque complimenti per il russo, a me spaventerebbe molto di piu'...

13/9/05 11:59 am

 

Post a Comment

<< Home

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog